Lachenalia contaminata

Descrizione

La specie Lachenalia contaminata fa parte della famiglia Asparagaceae ed è di tipo bulboso. L’altezza della pianta non supera i 50cm, in genere è in media di 40 cm o più piccola. Per raggiungere il suo massimo vigore sono necessari all’incirca 2-5 anni. La specie è caratterizzata da foglie di tipo decidue. La coltivazione può avvenire in: giardino informale, giardino di ghiaia, giardino mediterraneo, vaso o contenitore, giardino architettonico, terrazzo o cortile, giardino roccioso, prato o in pieno campo, giardino fiorito, giardino di campagna, giardino costiero, giardino sub-tropicale.

Messa a dimora

Tipo di Terreno

I terreni più consigliati per la crescita della pianta sono di tipo gessoso, grasso, sabbioso e argilloso. Il terreno può avere un pH: acido, alcalino e neutro.

Esposizione

La posizione rispetto alla luce può essere in pieno sole, mezza ombra, ombra. La L. contaminata possiede una resistenza al freddo non elevata, non sopporta le temperature eccessivamente basse nel periodo invernale. La soglia minima tollerata va da 2 a 4° nel corso dell’inverno.

Fioritura

Moltiplicazione

Accorgimenti colturali

La pianta di L. contaminata è una pianta abbastanza adattabile alle più disparate condizioni di sviluppo non necessita quindi di cure costanti. L’irrigazione non è un operazione così frequente da fare. La pianta di Lachenalia contaminata per vegetare bene necessita di una posizione riparata.

Malattie, parassiti e avversità

Adv.

Related Posts