Gladiolo, Gladiolus murielae

Descrizione

La Gladiolus murielae è una bulbosa facente parte della famiglia delle Iridaceae. È indicata anche con il nome comune di Gladiolo. L’altezza non supera il metro e in genere è in media di 70 cm o più piccola, la larghezza invece non è ampia, va da 50 a massimo 90 cm.Per raggiungere il suo massimo vigore sono necessari all’incirca 2-5 anni. La pianta viene indicata anche con i nomi scientifici di: Acidanthera bicolor, Acidanthera bicolor ‘Murielae’ Acidanthera murielae, Gladiolus bicolor ‘Murielae’, Gladiolus callianthus, Gladiolus callianthus ‘Murielae’ e Gladiolus ‘Murieliae’ . La specie è caratterizzata da fogliame di tipo decidue. La coltivazione può essere fatta in: giardino informale, giardino di ghiaia, giardino mediterraneo, vaso o contenitore, giardino architettonico, terrazzo o cortile, giardino roccioso, prato o in pieno campo, giardino fiorito, giardino di campagna, giardino costiero, giardino sub-tropicale.

Messa a dimora

Tipo di Terreno

Per la coltivazione della Gladiolus murielae sono indicati substrati di tipo gessoso, grasso, sabbioso e argilloso. L’ottenimento di buoni risultati si può avere soltanto rispettando tutte le necessità della pianta soprattutto in merito all’umidità del terreno. Il substrato può avere un pH: acido, alcalino e neutro.

Esposizione

L’orientamento rispetto ai punti cardinali non è fondamentale si adatta a tutte le posizioni. L’esposizione alla luce può essere in pieno sole, mezza ombra, ombra.La G. murielae ha una rusticità non troppo elevata che le permette comunque di vegetare a temperature che vanno da -4 a 0 gradi durante l’inverno.

Fioritura

Moltiplicazione

Accorgimenti colturali

Per quanto riguarda le cure di cui la pianta ha bisogno si può affermare senza dubbio che non possiede particolari necessità. Per far crescere la Gladiolus murielae è importante fornirle una collocazione ben riparata. È necessario comunque rispettare le sue esigenze di ombra o sole.

Malattie, parassiti e avversità

Adv.

Related Posts