Cameciparisso, Santolina chamaecyparissus

Descrizione

La Santolina chamaecyparissus è un arbusto che appartiene alla famiglia delle Asteraceae. È indicata anche con il nome comune di Cameciparisso. L’altezza della pianta non supera i 50cm, in genere è in media di 40 cm o più piccola, mentre la larghezza è contenuta, va da 50 a massimo 90 cm.Per crescere e arrivare al suo massimo vigore sono necessari all’incirca 5-10 anni. La pianta viene indicata anche con i nomi scientifici di: Chamaecyparissus africanus e Santolina incana. La specie è caratterizzata da foglie di tipo persistente. La coltivazione può essere fatta in: giardino informale, giardino di ghiaia, giardino mediterraneo, vaso o contenitore, giardino architettonico, terrazzo o cortile, giardino roccioso, prato o in pieno campo, giardino fiorito, giardino di campagna, giardino costiero, giardino sub-tropicale.

Messa a dimora

Tipo di Terreno

Il terreno migliore per la coltivazione della pianta di Santolina chamaecyparissus può essere variabile, quelli che assicurano migliori risultati sono le tipologie: gessoso, grasso, sabbioso e argilloso. Il terreno può avere un pH: acido, alcalino e neutro.

Esposizione

La posizione rispetto alla luce può essere in pieno sole, mezza ombra, ombra.

Fioritura

Moltiplicazione

Accorgimenti colturali

La pianta di Santolina chamaecyparissus per crescere senza problemi richiede una posizione riparata. La pianta di Santolina chamaecyparissus ha una particolare resistenza alla siccità. Non necessità di particolari accorgineti riguardo alla somministrazione d’acqua.

Malattie, parassiti e avversità

Adv.