Tulipa ‘Halcro’

Descrizione

La Tulipa ‘Halcro’ è una bulbosa appartenente alla famiglia delle Liliaceae. Si tratta di una cultivar di tulipano. L’altezza della pianta non supera i 50cm, in genere è in media di 40 cm o più piccola. Le foglie di questa cultivar sono decidue. La coltivazione può avvenire in: giardino informale, giardino di ghiaia, giardino mediterraneo, vaso o contenitore, giardino architettonico, terrazzo o cortile, giardino roccioso, prato o in pieno campo, giardino fiorito, giardino di campagna, giardino costiero, giardino sub-tropicale.

Messa a dimora

La semina del Tulipa ‘Halcro’ può essere fatta in autunno in cassoni, vasi oppure in serra fredda.

Tipo di Terreno

Il substrato migliore per la crescita della pianta di Tulipa ‘Halcro’ può essere variabile, quelli che assicurano maggiori risultati sono le tipologie: gessoso, grasso, sabbioso e argilloso. Il terreno di coltivazione può avere un pH: acido, alcalino e neutro.

Esposizione

L’orientamento rispetto ai punti cardinali non è importante si adatta a tutte le posizioni. L’esposizione alla luce può essere in pieno sole, mezza ombra, ombra.La T. ‘Halcro’ ha una resistenza al freddo veramente buona. Durante l’inverno resiste a temperature che vanno da -19 a -14°.

Fioritura

La fioritura avviene nel periodo estivo, i fiori sono di colore rosso vellutato a forma di coppa leggermente allungata.

Moltiplicazione

La moltiplicazione del Tulipano ‘halcro’ si può fare facilmente tramite seme. I semi come accennato vanno piantati in autunno in un contenitore tipo un vaso o un cassone non necessariamente al caldo anche se nei posti molto freddi è consigliabile seminare in serra fredda.

Un altro metodo di riproduzione è la divisione dei germogli che si può effettuare in estate.

Accorgimenti colturali

L’innaffiatura non è un operazione così frequente da fare. Anche se è importante rispettare le sue necessita in fatto esposizione solare è bene prevedere un posto in cui la pianta sia ben riparata. La pianta di Tulipa ‘Halcro’ è una pianta abbastanza adattabile alle varie condizioni di sviluppo non necessita quindi di accorgimenti colturali costanti.

Malattie, parassiti e avversità

Adv.