Zucchino

Descrizione

Lo zucchino è una pianta rampicante molto simile alla zucca, a differenza di essa però i frutti sono allungati e presentano diverse forme. Vengono consumati quando ancora non sono del tutto maturi, poiché a maturazione completa risulterebbero troppo duri per essere mangiati.

Periodo di impianto, mesi dell’anno

La semina precoce può essere effettuata dal mese di marzo (sotto vetro) fino ai primi giorni di maggio direttamente nel terreno, le piante seminate in marzo e fino alla metà di aprile verranno messe a dimora a metà maggio.

Tipo di Terreno

Il terreno ideale per uno sviluppo ottimale delle zucchine è quello di medio impasto, profondo e ricco di sostanza organica, con un certo grado di umidità.

Acqua

Annaffiare in caso di siccità prolungata e prima del trapianto.

Tecnica di Impianto

Per la semina sotto vetro procurarsi dei vasi adatti, non troppo grandi (al massimo 8 cm di diametro) eventualmente è possibile usare anche dei traforati in polistirolo. Riempirli con terriccio

Piantina di zucchino
Piantina di zucchino

adatto alla germinazione, interrare poi i semi ad una profondità di circa 2 cm, coprire i vasi e non appena i semi saranno germogliati rimuovere le coperture. A inizio maggio le piantine andranno rinvigorite per la successiva messa a dimora due settimane dopo. Le piante nel momento della messa a dimora andranno distanziate di 60 cm tra di loro e 90 cm tra i filari, il panetto di terra andrà fatto sprofondare di qualche cm in modo che da facilitare la discesa di acqua in caso di pioggia.

La semina diretta in terra va fatta dopo aver accuratamente preparato il terreno. Le zucchine vanno seminate in postarelle distanziate di 60 cm, vanno seminati 3-4 semi a 2 cm di profondità distanziati di circa 10 cm l’uno dall’altro e possibilmente posizionandoli con l’apice rivolto verso l’alto in modo da facilitarne l’uscita dal terreno. Le varietà che rimangono basse possono essere coltivate allo stesso modo avendo cura di aumentare le distanze di 30-40 cm

Temperatura ed esposizione

Il clima ideale per la pianta di zucchino è quello temperato, la temperatura ideale è dai 15 ai 18 gradi, sotto i 10 gradi la pianta arresta il suo sviluppo

Raccolta per il consumo

La raccolta può essere fatta a scalare fino ad ottobre circa. E’ conveniente usare un coltellino per la raccolta in questo modo si evita di danneggiare la pianta. La grandezza delle zucchine è molto variabile infatti non è detto che ogni singola zucchina cresca allo stesso modo, deve essere comunque abbastanza grossa e non troppo matura, in genere il fiore leggermente appassito, indica l’entrata in uno stadio avanzato della maturazione.

Raccolta per la moltiplicazione

A fine stagione è bene lasciare qualche pianta destinata alla sola produzione di frutti per la raccolta di sementi. Le zucchine possono durare a lungo recise e conservate in un luogo fresco ed areato, in genere entro gennaio prima che inizino a marcire, vanno tagliate e recuperati i semi che verranno messi su un ripiano e lasciati essiccare.

Malattie, parassiti e avversità

Le malattie del zucchino sono molto simili alle patologie che colpiscono le altre specie di cucurbitacee.

Gli insetti che possono provocare danni alle piante sono:

  • Afidi, oltre a danneggiare i giovani germogli in formazione possono essere vettori di altre patologie più importanti come le virosi

Gli zucchini possono essere colpiti da virosi, in particolare dal virus del mosaico delle cucurbitacee

Una patologia molto diffusa a carico del fogliame è l’oidio chiamato anche muffa bianca o mal bianco.

Accorgimenti colturali

Lo zucchino è una pianta rampicante, anche se esistono varietà che crescono in larghezza strisciando sul terreno, ha bisogno comunque di molto spazio, scegliere quindi un appezzamento di terra esposto al sole e destinato unicamente a questa coltura. Il terreno prima della semina diretta e della messa a dimora delle piantine andrebbe lavorato e arricchito possibilmente con letame ben stagionato. Le varietà basse (a seconda delle sotto-varietà) possono eventualmente essere cimate allo sviluppo della quinta foglia, in modo da agevolare la pianta a creare getti laterali, e in questo modo ottimizzare lo spazio e la distanza tra le altre piante, al contrario si avrebbe un unico e lungo getto.

In caso di eccessiva umidità bisogna annaffiare, è bene farlo di sera e stando attenti a non bagnare le foglie e i frutti ma soltanto il terreno.

La produzione di zucchine è favorita dall’impollinazione, i fiori femminili e quelli maschili crescono per tutto il ciclo di vita della pianta, il processo di fecondazione è assicurato dal vento e dai numerosi insetti. Può essere però agevolato dall’uomo, in questo caso un fiore maschile può servire ad impollinare 3-4 fiori femminili. Per questa operazione basta semplicemente staccare un fiore maschile scoprire lo stame e inserirlo nei fiori femminili, è la stessa procedura che è possibile effettuare con il melone.

Concimazioni

Per la concimazione si può utilizzare del letame ben maturo, circa 3-4 Kg per metro quadrato. Prima del trapianto può essere usato del terriccio ricco di sostanza organica come fondo per le buche.

Avvicendamenti e consociazioni

La consociazioni dello zucchino è favorevole con: cipolle, fagioli e fagiolini.

Uso in cucina

Le infiorescenze maschili possono essere colte e usate per il consumo alimentare, in genere vengono usate per la frittura. Le zucchine invece possono essere cucinate in svariati modi, bollite e condite fresche come insalata, in minestroni, al forno ripiene come si fa per i peperoni o le melanzane, oppure grigliate, insomma c’è davvero l’imbarazzo della scelta!

Valori nutrizionali

Tutti i valori si riferiscono a 100g di prodotto

Principali
Calorie: 21 kcal Grassi: 0.4 g Carboidrati: 3.11 g Proteine: 2.71 g
Acqua: 92.73 g Ceneri: 1.05 g Fibre: 1.1 g Zuccheri: 1.3 g
Vitamine
Retinolo (Vit. A): 0 mcg Betaina: mg Vitamina A, IU: 490 IU Vitamina A, RAE: 25 mcg_RAE
Tiamina (Vit. B1): 0.042 mg Riboflavina (Vit. B2): 0.036 mg Niacina (Vit. B3): 0.705 mg Acido Pantotenico (Vit. B5): 0.367 mg
Piridossina (Vit. B6): 0.142 mg Folato alimentare: 20 mcg Folato, DFE: 20 mcg_DFE Folati, totali: 20 mcg
Cobalamina (Vit. B12): 0 mcg Acido ascorbico (Vit. C): 34.1 mg Vitamina D (D2+D3): 0 mcg Colecalcifenolo (Vit. D): 0 IU
Alpha-tocoferolo (Vit. E): mg Fillochinone (Vit. K): mcg Colina totale (Vit. J): mg Carotene, beta: mcg
Carotene, alfa: mcg Criptoxantina, beta: mcg Licopene: mcg Luteina + zeaxantina: mcg

Minerali

Calcio: 21 mg Sodio: 3 mg Fosforo: 93 mg Potassio: 459 mg
Ferro: 0.79 mg Magnesio: 33 mg Zinco: 0.83 mg Rame: 0.097 mg
Manganese: 0.196 mg Selenio: 0.3 mcg

Amminoacidi

Arginina: 0.115 g Fenilalanina: 0.096 g Isoleucina: 0.098 g Istidina: 0.059 g
Leucina: 0.159 g Lisina: 0.151 g Metionina: 0.039 g Treonina: 0.066 g
Triptofano: 0.024 g Valina: 0.123 g
Adv.