Sedano Rapa - Apium graveolens var. rapaceum (Fam. Ombrellifere)

Descrizione:

Il sedano rapa è una variante del sedano a coste, della quale si consuma la radice piuttosto che le foglie. Tra le varietà più conosciute: “Rapa di Verona”, “rapa del Veneto”, “Alabastro”, “Monarch”.

Periodo di impianto, mesi dell’anno:

Il sedano rapa può essere seminato in semenzaio dal mese di gennaio fino alla metà di marzo in letto caldo per varietà precoci. La semina direttamente a dimora si può effettuare a metà marzo.

Tipo di Terreno:

Pianta di sedano rapa. Foto da: commons.wikimedia.orgIl terreno deve essere lavorato profondamente, di medio impasto e ricco di sostanza organica, in terreni compatti si avrà uno sviluppo limitato della radice, in terreni con ristagni d’acqua ci saranno pericoli di muffa e marciume nella radice.

Adv.

Tecnica di Impianto:

Per la semina diretta a dimora si può effettuare una semina a spaglio oppure effettuare dei solchi con una profondità di 2 cm e collocare 2-3 sementi distanziandoli 40 cm sulle file e tra di loro.

Temperatura ed esposizione:

Il clima ideale per questa pianta è quello temperato con un certo grado di umidità dell’aria.

Adv.

Raccolta per il consumo:

La raccolta del sedano rapa si effettua in modo scalare dal mese di settembre agli inizi di marzo. Si effettua sradicando l’intera pianta, eliminando le radicazioni secondarie e le foglie più grosse. Vengono conservate allo stesso modo delle carote, ovvero poste su ripiani e tenute in un luogo areato e asciutto, prestare attenzione a non conservare le radici marce o quelle danneggiate, queste infatti possono essere consumate subito previa eliminazione della parte malata.

Malattie, parassiti e avversità:

Le malattie e i parassiti che attaccano il sedano rapa sono molto simili a quelle delle altre specie della famiglia delle ombrellifere e in particolare sono simili a quelle del sedano a coste.

Gli insetti che provocano danni al Sedano rapa sono:

  • Mosca del sedano (Philophylla heraclei) chiamata anche mosca minatrice del sedano, lo stadio attivo e pericoloso contro la pianta è quello di larva, le femmine tuttavia per deporre le loro uova alla base del colletto delle piante provocano delle piccole punture.
  • Altri minatori fogliari

QUesta pianta non è esente da malattie fungine, quelle più diffuse sono:

  • Septoriosi (Septoria spp.)
  • Ticchiolatura

Il sedano rapa può essere colpito anche da virosi in particolare quella denominata virosi del sedano rapa conosciuta con l’acronimo inglese di (CeMV).

Concimazioni:

La stagione precedente alla semina del sedano rapa, incorporare del letame ben maturo.

Avvicendamenti e consociazioni:

Fare riferimento all’articolo sul sedano a coste.

Adv.

Valori nutrizionali

Grafico macronutrienti

Tutti i valori si riferiscono a 100g di prodotto

Principali

Calorie: 42 kcal Grassi: 0.3 g Carboidrati: 9.2 g Proteine: 1.5 g
Acqua: 88 g Ceneri: 1 g Fibre: 1.8 g Zuccheri: 1.6 g

Vitamine

Retinolo (Vit. A): 0 mcg Betaina: mg Vitamina A, IU: 0 IU Vitamina A, RAE: 0 mcg_RAE
Tiamina (Vit. B1): 0.05 mg Riboflavina (Vit. B2): 0.06 mg Niacina (Vit. B3): 0.7 mg Acido Pantotenico (Vit. B5): 0.352 mg
Piridossina (Vit. B6): 0.165 mg Folato alimentare: 8 mcg Folato, DFE: 8 mcg_DFE Folati, totali: 8 mcg
Cobalamina (Vit. B12): 0 mcg Acido ascorbico (Vit. C): 8 mg Vitamina D (D2+D3): 0 mcg Colecalcifenolo (Vit. D): 0 IU
Alpha-tocoferolo (Vit. E): 0.36 mg Fillochinone (Vit. K): 41 mcg Colina totale (Vit. J): 9 mg Carotene, beta: 0 mcg
Carotene, alfa: 0 mcg Criptoxantina, beta: 0 mcg Licopene: 0 mcg Luteina + zeaxantina: 1 mcg

Minerali

Calcio: 43 mg Sodio: 100 mg Fosforo: 115 mg Potassio: 300 mg
Ferro: 0.7 mg Magnesio: 20 mg Zinco: 0.33 mg Rame: 0.07 mg
Manganese: 0.158 mg Selenio: 0.7 mcg

Amminoacidi

Arginina: g Fenilalanina: g Isoleucina: g Istidina: g
Leucina: g Lisina: g Metionina: g Treonina: g
Triptofano: g Valina: g