Melanzana

Descrizione

E’ una pianta abbastanza delicata, a seconda della varietà può presentare diverse forme: ovale, tondeggiante o allungata. Il colore può andare dal viola intenso quasi nero a violetto, viola pallido e alcune varietà tendono quasi al bianco. E’ molto esigente dal punto di vista climatico viene coltivata principalmente al centro-sud Italia dove rende particolarmente bene grazie alle temperature miti. Tra le varietà più conosciute:
“Violetta di Firenze”, “Violetta di New York”, “Black Beauty”, “Bianca a uovo”, “Long Purple”, “Violetta lunga di Romagna”, “Lunga di Chioggia”, “Violetta di Rimini”, “Rotonda bianca sfumata di rosa”.

Periodo di impianto, mesi dell’anno

La semina può essere effettuata all’inizio di febbraio, al centro e al sud, al nord invece è preferibile aspettare marzo inoltrato.

Tipo di Terreno

La pianta di melanzana richiede un terreno ricco di sostanza organica, molto fertile e ben drenato, il ph ideale del terreno è neutro.

Tecnica di Impianto

E’ possibile seminare sotto vetro, in cassone o in serra riscaldata. Effettuare dei solchi con profondità di circa 2 cm distanziati tra loro circa 10 cm e seminare un seme ogni 3 cm. Effettuare successivamente il rinvigorimento delle piante. Quando avranno raggiunto un altezza approssimativa di 10 cm, potranno essere maneggiate senza troppi rischi e dovranno essere messe a dimora ad una distanza di circa 60 cm l’una dall’altra, su filari distanziati di 70 cm.

Temperatura ed esposizione

La melanzana è molto esigente a livello climatico, è da considerare una posizione ben soleggiata. Cresce bene solamente in zone dove la temperatura notturna non scende mai sotto i 15-18 gradi, e di giorno sui 25 gradi. Inoltre gli sbalzi termici influiscono in modo significativo sul suo sviluppo, per cui una temperatura costante è fondamentale per avere un buon raccolto da questa pianta.

Pianta di melanzana
Pianta di melanzana

Raccolta per il consumo

La raccolta avviene da agosto fino al mese di ottobre circa, anche prima per le colture forzate. Il frutto dovrà aver raggiunto una colorazione ottimale e la polpa dovrà essere compatta.

Malattie, parassiti e avversità

Tra gli insetti che possono colpire la melanzana: Leptinotarsa decamlineata, Agriotes lineatus, Agriotes obscurus, Agriotes sputato, Trialuroides vaporiarum, Tetranychus urticae.

Tra le crittogamiche: Phytophtora infestans, Rhizoctonia solani.

Accorgimenti colturali

Pacciamature regolari assicurano un buon sviluppo alla pianta. Bisogna svettare il fusto sopra la sesta settima foglia, così facendo si svilupperanno 4-5 rametti che porteranno dei fiori, questi rami andranno poi cimati lasciando una foglia sopra il secondo fiore, poi bisognerà eliminare le altre ramificazioni, con questi accorgimenti la pianta potrà portare dagli otto ai dieci frutti.

Concimazioni

Per la concimazione viene usato letame o composto organico ben maturo, 3-4 Kg per metro quadro.

Avvicendamenti e consociazioni

La pianta di melanzana si associa bene a finocchio, tutti i tipi di lattuga e tutti i tipi di cavoli.

Valori nutrizionali

Tutti i valori si riferiscono a 100g di prodotto

Principali
Calorie: 24 kcal Grassi: 0.19 g Carboidrati: 5.7 g Proteine: 1.01 g
Acqua: 92.41 g Ceneri: 0.7 g Fibre: 3.4 g Zuccheri: 2.35 g
Vitamine
Retinolo (Vit. A): 0 mcg Betaina: mg Vitamina A, IU: 27 IU Vitamina A, RAE: 1 mcg_RAE
Tiamina (Vit. B1): 0.039 mg Riboflavina (Vit. B2): 0.037 mg Niacina (Vit. B3): 0.649 mg Acido Pantotenico (Vit. B5): 0.281 mg
Piridossina (Vit. B6): 0.084 mg Folato alimentare: 22 mcg Folato, DFE: 22 mcg_DFE Folati, totali: 22 mcg
Cobalamina (Vit. B12): 0 mcg Acido ascorbico (Vit. C): 2.2 mg Vitamina D (D2+D3): 0 mcg Colecalcifenolo (Vit. D): 0 IU
Alpha-tocoferolo (Vit. E): 0.3 mg Fillochinone (Vit. K): 3.5 mcg Colina totale (Vit. J): 6.9 mg Carotene, beta: 16 mcg
Carotene, alfa: 0 mcg Criptoxantina, beta: 0 mcg Licopene: 0 mcg Luteina + zeaxantina: 0 mcg

Minerali

Calcio: 9 mg Sodio: 2 mg Fosforo: 25 mg Potassio: 230 mg
Ferro: 0.24 mg Magnesio: 14 mg Zinco: 0.16 mg Rame: 0.082 mg
Manganese: 0.25 mg Selenio: 0.3 mcg

Amminoacidi

Arginina: 0.057 g Fenilalanina: 0.043 g Isoleucina: 0.045 g Istidina: 0.023 g
Leucina: 0.064 g Lisina: 0.047 g Metionina: 0.011 g Treonina: 0.037 g
Triptofano: 0.009 g Valina: 0.053 g
Adv.