Cipolla

Descrizione

Le verietà di cipolla sono molto numerose, tra queste: la dorata di Parma, la rossa di Bassano, la borettana, la stoccarda.

Periodo di impianto, mesi dell’anno

La coltivazione può essere fata tutto l’anno. La semina in genere è fatta a metà del mese di agosto. Vengono poi trapiantate definitivamente in primavera. Un altra semina può essere fatta all’aperto in febbraio-marzo per avere un raccolto nel mese di settembre. Si possono seminare a settembre varietà più resistenti, tipo quelle per l’insalata che saranno pronte per la primavera successiva. Sempre le cipolle da insalata possono essere seminate dalla fine di febbraio fino a settembre, così da poterle raccogliere da giugno alla metà di novembre

Tipo di Terreno

Preferisce terreni sciolti e di medio impasto, eccessi di alcalinità o acidità portano a gravi problemi di sviluppo, alcune varietà che si estendono in larghezza hanno bisogno di un terreno ben vangato per svilupparsi al meglio.

Acqua

Non amano ristagni d’acqua, è necessaria però in caso di eccessiva siccità e nel periodo della germinazione

Tecnica di Impianto

A metà agosto è possibile piantare in un semenzaio. Il terreno deve essere ben drenato e leggero, se per caso c’è del ristagno d’acqua effettuare dei rialzi di terra e fare dei solchi su di essi. Seminare in solchi profondi 1,50 cm con una distanza di 20-25 cm, in primavera è possibile trapiantarle in un luogo definitivo. Collocarle in modo tale che almeno 1,5 cm di gambo bianco sia coperto dalla terra, distanziare le piantine di almeno 15 cm in filari con spazi di 30 cm, per le varietà con bulbo grande la distanza tra le piante deve essere di 30 cm.

A gennaio o febbraio e possibile fare un altro impianto per raccogliere in autunno. E’ possibile seminare in serra, in cassone o sotto tunnel. Intervallare la semina di 2-3 cm, setacciare poi del terreno e ricoprire leggermente con uno strato, pressandolo, la temperatura per la germinazione è tra i 13 e i 16 gradi. Rimuovere le protezioni man mano che la pianta cresce. Il rinvigorimento delle piantine va effettuato a metà marzo, il trapianto invece nelle prime due settimane di aprile distanziandole l’una dall’altra almeno 15 cm e in file distanti tra loro 30 cm.

Se a marzo il terreno è asciutto si può seminare all’aperto a dimora senza protezione. Quando le piantine avranno raggiunto l’altezza di 5 cm potranno essere sfoltite e distanziate di 2.5 cm, ripetere l’operazione quando avranno raggiunto l’altezza di 12-15 cm in modo da lasciare una distanza tra l’una e l’altra di 10 cm.

Nel mese di aprile è possibile piantare i bulbilli, che hanno due vantaggi principali: non devono essere sfoltiti e non devono essere trapiantati. I bulbilli sono venduti in sacchetti di vario peso. Per la conservazione prima della semina è importante tenerli sciolti e al sole in un luogo asciutto evitando così la vegetazione prematura. Assicurarsi che il terreno sia ben umido e molto sciolto, effettuare così dei solchi distanziati 30 cm l’uno dall’altro e abbastanza profondi da accogliere i bulbilli. Collocare i bulbilli all’interno dei solchi e ricoprire di terra, è consigliabile coprire i solchi con una rete affinché gli uccelli non possano nutrirsi dei germogli.

Le varietà precoci devono essere seminate a settembre in solchi di uno due cm di profondità e distanziati di circa 20 cm. Il raccolto sarà pronto verso marzo. E’ possibile avere le cipolle pronte per giugno seminandole alla fine di febbraio in un cassone oppure sotto tunnel. Formare dei solchi profondi 1.5 cm e distanziati di 15. Non c’è bisogno di sfoltire, verso aprile è possibile rimuovere la coperture del cassone o la campanatura del tunnel, mantenendo il terreno umido. Le semine possono essere fatte anche all’aperto, da marzo a settembre, potendo raccogliere così da giugno fino alla metà di novembre.

Temperatura ed esposizione

Cresce bene nei climi temperati-caldi, non ama la presenza perenne di acqua e l’eccessiva umidità, non c’è alcun problema invece per le basse temperature a meno che non ci siano radici scoperte.

Raccolta per il consumo

Vedi tecnica di impianto sopra.

Conservazione

La conservazione può essere effettuata legando le cipolle in trecce, che verranno collocate in un luogo asciutto e fresco, generalmente appese oppure distese su ripiani.

Malattie, parassiti e avversità

Insetti che possono attaccare la cipolla: Trioza tremblayi, Hylenia antiqua, Acrolepia assectella, Lilioceris merdigera.
Tra le crittogamiche: Peronospora schleideni, Botrytis squamosa, Botrytis alii.
Virus: Virus del mosaico, virus giallo.

Accorgimenti colturali

Asportare periodicamente le erbe infestanti con l’ausilio di un zappetto, mantenere il terreno umido soprattutto nei periodi di siccità. E’ possibile favorire e accelerare la maturazione non appena le foglie diventano gialle, piegando le cime, successivamente dopo due settimane con l’utilizzo della forca sollevare i bulbi e radici senza però farli fuoriuscire dal terreno, dopo due settimane ancora sradicare completamente le cipolle e farle asciugare.

Concimazioni

E’ possibile aggiungere del letame prima del trapianto o della semina, deve essere ben maturo. Inoltre si possono aggiungere 90 g di superfosfato e 30 g di solfato di potassio. L’azoto viene somministrato in parte subito prima della semina e successivamente in copertura.

Avvicendamenti e consociazioni

La cipolla viene associata a lattuga, pomodori, barbabietola e fragola.

Valori nutrizionali

Tutti i valori si riferiscono a 100g di prodotto

Principali
Calorie: 40 kcal Grassi: 0.1 g Carboidrati: 9.34 g Proteine: 1.1 g
Acqua: 89.11 g Ceneri: 0.35 g Fibre: 1.7 g Zuccheri: 4.24 g
Vitamine
Retinolo (Vit. A): 0 mcg Betaina: 0.1 mg Vitamina A, IU: 2 IU Vitamina A, RAE: 0 mcg_RAE
Tiamina (Vit. B1): 0.046 mg Riboflavina (Vit. B2): 0.027 mg Niacina (Vit. B3): 0.116 mg Acido Pantotenico (Vit. B5): 0.123 mg
Piridossina (Vit. B6): 0.12 mg Folato alimentare: 19 mcg Folato, DFE: 19 mcg_DFE Folati, totali: 19 mcg
Cobalamina (Vit. B12): 0 mcg Acido ascorbico (Vit. C): 7.4 mg Vitamina D (D2+D3): 0 mcg Colecalcifenolo (Vit. D): 0 IU
Alpha-tocoferolo (Vit. E): 0.02 mg Fillochinone (Vit. K): 0.4 mcg Colina totale (Vit. J): 6.1 mg Carotene, beta: 1 mcg
Carotene, alfa: 0 mcg Criptoxantina, beta: 0 mcg Licopene: 0 mcg Luteina + zeaxantina: 4 mcg

Minerali

Calcio: 23 mg Sodio: 4 mg Fosforo: 29 mg Potassio: 146 mg
Ferro: 0.21 mg Magnesio: 10 mg Zinco: 0.17 mg Rame: 0.039 mg
Manganese: 0.129 mg Selenio: 0.5 mcg

Amminoacidi

Arginina: 0.104 g Fenilalanina: 0.025 g Isoleucina: 0.014 g Istidina: 0.014 g
Leucina: 0.025 g Lisina: 0.039 g Metionina: 0.002 g Treonina: 0.021 g
Triptofano: 0.014 g Valina: 0.021 g
Adv.