Virus del Mosaico del Cercis, Albero di Giuda

Descrizione

La malattia del virus del mosaico del Cercis è una patologia diffusa principalmente sulla specie Cercis siliquastrum conosciuta ai più con il nome di Albero di Giuda.

Si tratta di una malattia indicata generalmente con il nome virus del mosaico, ma che come descritto nella scheda dedicata al virus e alle varie forme che attaccano diverse pianta, anche in questa specie provoca dei sintomi del tutto caratteristici.

Gli esemplari che possono essere colpiti da questa patologia sono spesso alberi già infestati dalla mosca bianca (Psilla) che viene ritenuto probabilmente il vettore di questa malattia.

Piante colpite

La pianta colpita da questo virus è l’albero di Giuda (Cercis siliquastrum). Occasionalmente anche altre specie del genere possono essere colpite da sintomi simili ma la certezza che si tratti di tale malattia non è confermata.

Ciclo di vita

Il virus può essere trasportato da altri insetti che nutrendosi della linfa delle gemme e del fogliame possono inoculare l’agente patogeno.

Danni

I danni più evidenti sono a carico delle foglie. Si possono osservare delle tipiche macchie a mosaico spesso chiamate appunto “mosaicature” clorotiche ovvero macchie di colore differente dal classico aspetto delle foglie, si distinguono quindi per il colore differente.

Queste macchie assumono in genere anche un alone biancastro o giallo crema, hanno una tipica forma ad anello rotonda. Il margine di queste macchie è netto e ben definito. Le singole zone clorotiche sono disposte su tutta la lamina fogliare in modo irregolare.

Le foglie infestate in modo massiccio da queste macchie possono presentare ampi aloni clorotici.

Il danno riguarda in gran parte l’aspetto ornamentale della pianta. Le piante colpite presentano un fogliame con colorazione giallo biancastra non tipica del verde pallido della specie. L’attacco da parte di questo virus non sembra portare particolari danni alla pianta ne risente quindi soltanto l’apparenza estetica.

Tuttavia l’attacco di virus del mosaico su molte specie ornamentali (diversamente dalle specie orticole e da consumo) non reca particolari danni, specialmente se si tratta di sintomi che si manifestano a carico delle foglie. Molti ritengono che le macchie clorotiche che si manifestano a carico del fogliame possano in qualche modo aumentare l’effetto ornamentale della pianta.

Metodi di difesa

Per questa malattia non esistono particolari prodotti che possono essere usati per contrastarla o contenerne gli effetti.

Tuttavia è possibile mettere in pratica tutte le misure preventive e precauzionali per limitare la presenza di altri insetti o agenti patogeni che possono essere portatori di tali virus.

Al riguardo è opportuno fare riferimento alle schede delle specie colpite da questo virus per individuare ed eliminare gli altri eventuali parassiti.

Quando si effettuano operazioni colturali alle pianta è sempre opportuno sterilizzare per bene gli utensili per limitare la possibilità di trasportare il virus e infettare la vegetazione.

Adv.