Tonchio

Descrizione

I tonchi sono dei coleotteri, essi comprendono varie famiglie di insetti. A seconda della specie possono provocare danni alle piante sia gli adulti che le larve.

Ne descriveremo le specie più comuni e quelli presenti nel nostro territorio.

Bruchus pisorum
Bruchus pisorum

Il Bruchus pisorum ha una lunghezza di circa 4mm presenta un corpo di colore nero, ricoperto di peluria e nella parte superioresono presenti delle macchie grigie, le larve di Bruchus pisorum sono di colore bianco con testa nera, hanno delle piccole zampe e il corpo ricoperto da corte setole.

Acanthoscelides obtectus
Acanthoscelides obtectus

L’Acanthoscelides obtectus è più piccolo rispetto al Bruchus pisorum, misura in media 2,5mm, presenta anch’esso un corpo ricoperto da una folta peluria, è di colore verde, la larva invece presenta un colore bianco.

Piante colpite

A seconda della famiglia possono nutrirsi di varie specie di leguminose. L’Acanthoscelides obtectus si nutre di semi di fagiolo e altre leguminose. Il Bruchus pisorum si nutre prevalentemente di semi di pisello, ma è possibile trovarlo anche in altre leguminose come nei ceci.

Ciclo di vita

L’ Acanthoscelides obtectus sverna nelle rimesse e in presenza di sementi di leguminose. Nel periodo estivo gli adulti raggiungono le piante di fagiolo, le femmine dopo l’accoppiamento scelgono i baccelli maturi e scavando un piccolo buco in essi vi depongono le uova. Le larve cominciano a nutrirsi dei semi, completando al loro interno lo sviluppo. L’ Acanthoscelides obtectus continua le sue generazioni nei magazzini di leguminose con in media 3-4 generazioni l’anno.

Il Bruchus pisorum detto anche tonchio del pisello, trascorre l’inverno nei semi allo stadio di adulto. In primavera ne fuoriescono e cominciano la loro nutrizione seguita dall’accoppiamento. Le femmine di tonchio del pisello depongono le loro uova sui baccelli, le larve una volta schiuse bucano il baccello e introducendosi all’interno iniziano ad attaccare i semi. Le larve si nutrono all’interno del seme e vi si impupano, passando lo stadio di adulto al loro interno, ricominciando così il ciclo.

Danni

L’Acanthoscelides obtectus anche detto tonchio del fagiolo provoca danni alle sementi. Le larve bucando il seme penetrano all’interno, cominciano a nutrirsene fino a svuotarlo completamente.

Danni provocati da Bruchus pisorum
Danni provocati da Bruchus pisorum

Le larve di Bruchus pisorum colpiscono le parti vegetali e principalmente i semi di pisello. Generalmente una larva sceglie un solo seme di cui nutrirsi e nella quale impuparsi, questo determina un inutilizzo delle sementi, in quanto privi della loro capacità germinativa e inadatti all’uso alimentare.

Metodi di difesa

È possibile impiegare prodotti a base di piretro in caso di forte attacco, inoltre sono disponibili in commercio trappole di vario tipo per limitare l’infestazione. E’ bene ricordare che i trattamenti su sementi stoccate in magazzino e per uso alimentare vanno effettuati da personale specializzato e soltanto con prodotti di fonte attendibile.

Adv.