Ragnetto delle fagacee

Descrizione

Il ragnetto delle fagacee il cui nome scientifico è Oligonychus bicolor è un acaro appartenente alla famiglia dei Tetranichidi.

La presenza di questo acaro si registra specialmente nel centro-sud Italia.

Piante colpite

Le piante colpite dal Ragnetto delle fagacee sono il Castagno, le piante appartenenti al genere Quercus spp. e il Faggio.

Ciclo di vita

L’infestazione inizia nel periodo di giugno e luglio. Lo svernamento avviene allo stadio di uovo nella corteccia degli alberi o nelle foglie secche.

Danni

Il danno si verifica nella pagina superiore delle foglie dove a causa delle ripetute punture di nutrizione si verifica la depigmentazione della lembo fogliare lungo la nervatura principale e anche su quelle laterali, dopo ciò si verifica una caduta più o meno marcata delle foglie con ripercussioni sulla produzione del raccolto nel castagno.

Metodi di difesa

In genere non si interviene contro questo acaro ma in caso di gravi infestazioni si utilizzano prodotti selettivi come Fenpiroximate, Clofentezine ecc.

Questi prodotti sono comunque poco tossici e particolarmente efficaci contro gli acari.

Nemici naturali

Esistono diversi insetti che si nutrono del Ragnetto delle fagacee tuttavia non sono impiegati in strategie di lotta biologica.

Adv.