Metcalfa pruinosa

Descrizione

Si tratta di un insetto dell’ordine dei rincoti, un parassita molto polifago. La Metcalfa pruinosa è una piccola farfalla con una lunghezza di circa 6-8mm. Ha un colore grigio chiaro e delle ali più ampie del corpo.

Le neanidi sono ricoperte da una produzione cerosa di colore bianco e sono facilmente visibili ad occhio nudo.

Piante colpite

Le pianta colpite da Metcalfa pruinosa sono diverse, ci sono piante arboree e arbustive, Vite piante arboree come l’acero e diverse specie della famiglia delle rosacee comprese melo e pero.

Ciclo di vita

La Metcalfa pruinosa compie una sola generazione l’anno. Gli adulti sfarfallano in primavera e iniziano da subito la loro attività trofica per poi deporre le uova. L’ovideposizione da parte delle femmine avviene dal mese di maggio fino a luglio.

Lo svernamento dell’insetto avviene allo stadio di uovo, le uova vengono deposte sugli organi legnosi delle piante o internamente alle gemme.

Metcalfa pruinosa

Danni

I danni da parte della Metcalfa pruinosa sono punture trofiche e produzione di melata. La M. pruinosa è attiva a tutti gli stadi.

I danni sulle piante ornamentali sono in genere di carattere estetico ma non mancano i problemi a livello di sviluppo. Le punture dell’insetto infatti sono dannose per lo sviluppo della pianta, gli organi colpiti come i germogli e le foglie hanno uno sviluppo stentato e amorfo. Le piante colpite se non trattate hanno un lento decadimento e una progressiva degenerazione.

Metodi di difesa

La lotta alla Metcalfa pruinosa è abbastanza difficile da compiere soprattutto nei confronti delle neanidi che ricoprono il loro corpo di una fitta seta bianca. Non solo, l’ovodeposizione continuata impedisce un trattamento efficace dovendo eseguire numerose volte i trattamenti.

La lotta nei vivai e sulle piante ornamentali si pratica tra maggio e giugno. Le piante ornamentali vengono lavate letteralmente con soluzioni di acqua e nitrato di potassio. Per prevenire la formazione di melata si agisce tempestivamente con prodotti piretroidi o insetticidi come il Fenitrotion o l’Amitraz.

Nemici naturali

Esistono diversi nemici naturali che attaccano la Metcalfa pruinosa tra questi:

  • Coccinellidi
  • Neurotteri Crisopidi
  • Rincoti Antocoridi
  • Uccelli

Recentemente sono stati condotti degli studi per l’impiego di un parassitoide di nome Neodryunus typhlocybae che risulta particolarmente attivo.

Adv.