Mal dello stacco, Cytospora corylicola

Descrizione

Il Mal dello stacco è una patologia provocata da un fungo Cytospora corylicola.

Piante colpite

Le piante colpite dal Mal dello stacco sono in particolare i noccioli sia ornamentali che quelli da reddito. I trattamenti vengono effettuati in prevalenza sul nocciolo comune.

Ciclo di vita

I conidi del fungo sono presenti nell’essudato gommoso che viene emesso in vicinanza delle tacche necrotiche, da lì si liberano le spore che sopraggiungono sulle piante ospiti.

Il fungo però può essere facilmente trasportato da animali e soprattutto da insetti parassiti.

Il Mal dello stacco viene trasmesso anche dalle condizioni meteorologiche favorevoli ovvero pioggia ed elevata umidità. La diffusione del fungo avviene tra maggio e settembre con una pausa estiva quando le temperature e l’umidità risultano rispettivamente alta e bassa.

Il fungo in questione può arrivare sulle piante ospiti e insinuarsi nelle ferite provocate da lesioni naturali o accidentali come ad esempio grandinate e forti venti che danneggiano le ramificazioni.

Cytospora corylicola

Danni

La patologia si manifesta sui polloni con tacche necrotiche lunghe alcuni centimetri, dopo poco tempo le tacche necrotizzano e interessano anche le parti più interne del legno.

In corrispondenza delle tacche si può rinvenire un essudato gommoso di colore rosso in cui sono presenti gli organi sessuali del fungo.

Le ramificazioni e i polloni colpiti vengono indeboliti dalla malattia e sono soggetti a rottura e disfunzionalità varie come ridotto apporto di linfa nelle parti superiori della pianta. Le piante colpite hanno un decadimento più o meno veloce a seconda dell’aggressività dell’attacco.

Metodi di difesa

La lotta contro il Mal dello stacco è di tipo preventivo. Ad ogni evento che provoca danni alle ramificazioni o al tronco delle pianta bisogna intervenire con cicatrizzanti come mastice o potature al fine di evitare un possibile ingresso del fungo.

Ogni parte colpita e che presenta i sintomi descritti deve essere asportata ed eliminata dal frutteto possibilmente bruciandola in un punto distante.

I trattamenti di tipo chimico contro il Mal dello stacco vengono effettuati in estate e in autunno e anche alla ripresa vegetativa in primavera. SI utilizzano prodotti rameici come i sali di rame da applicare sulla chioma e in particolare sul tronco.

Adv.