Heterodera schachtii

Descrizione

L’Heterodera schachtii è un nematode parassita di piante. I nematodi sono un ricco gruppo di animali vermiformi in particolare quelli che attaccano le piante sono di di piccolissime dimensioni, nella foto l’Heterodera schachtii visualizato tramite un microscopio (foto di: ucdavis.edu).

Piante colpite

Le varietà di piante colpite da questo nematode sono moltissime, si contano oltre 200 tipi diversi. Tra le orticole più soggette ad attacchi ci sono: barbabietola da radice e barbabietole da zucchero, cavoli e ravanelli, anche altre specie di chenopodiacee sono colpite.

Ciclo di vita

Le radici delle piante ospite rilasciano nel terreno alcune sostanze chimiche, queste sostanze stimolano le larve di nematode che fuoriescono dalle loro cisti e giungono alle radici.
I nematodi penetrano nelle radici e cominciano a nutrirsi dei succhi vegetali della pianta. Le femmine vengono fecondate e continuano a nutrirsi della pianta, le uova si sviluppano all’interno della femmina che morendo si trasforma in una ciste e funge così da protezione alle uova che continuano a svilupparsi.

Danni

Le piante colpite dal nematode Heterodera schachtii presentano una crescita stentata, sia dell’apparato fogliare che di quello radicale, ingiallimento delle foglie e avvizzimento in casi gravi e senza interventi può portare alla morte della pianta.

Metodi di difesa

Per la lotta al parassita Heterodera schachtii è possibile adottare il metodo della rotazione delle colture, inoltre un associazione con piante come camomilla e calendule dovrebbe limitarne la presenza. E’ possibile inoltre in caso di gravi infestazioni applicare la tecnica di solarizzazione che consiste essenzialmente nel riscaldamento del terreno finalizzato alla distruzione delle uova e degli adulti del nematode, la solarizzazione viene applicata anche impiegando teli trasparenti stesi sul terreno.

Adv.