Cocciniglia mezzo grano di pepe, Saissetia oleae

Descrizione

Si tratta di un coccide appartenente alla famiglia dei rincoti. È molto diffuso nelle aree a clima temperato-caldo ma può presentarsi molto facilmente negli ambienti protetti come serre e case.

Il nome deriva dal particolare follicolo che lo ricopre e dal colore tipicamente nero. La femmina adulta dalla Cocciniglia mezzo grano di pepe è lunga circa 5mm.

Le neanidi hanno un colore giallo e si scuriscono con il passare del tempo.

Piante colpite

Le piante colpite dalla Cocciniglia mezzo grano di pepe sono molte e molto diverse tra loro.  Ci sono l’Olivo gli agrumi come:

  • Limone
  • Arancio
  • Mandarino
  • Mandarancio
  • Lime
  • Bergamotto

Ci sono poi piante ornamentali come il Pittosporo, Evonimo le Palme gli oleandri e tante altre.

Ciclo di vita

Lo sviluppo dalla Cocciniglia mezzo grano di pepe è favorito da inverni miti ed estati piovose e umide.

Lo svernamento avviene allo stadio di neanide di 2° e 3° età oppure come femmina immatura. Lo sviluppo delle neanidi che passano l’inverno si conclude tra la primavera e l’estate. In questo periodo le femmine adulte si riproducono per partenogenesi depongono così le uova che mantengono protette col corpo materno l’ovodeposizione ha termine alla fine del mese di luglio.

La maggioranza delle neanidi sverna compiendo una sola generazione all’anno. Le neanidi comparse in primavera completano il loro sviluppo riproducendosi alla fine di settembre. Queste danno vita ad una seconda generazione di neanidi che trascorreranno il periodo invernale come femmine immature.

Saissetia oleae su rami

Danni

Il danno che viene prodotto dalla Cocciniglia mezzo grano di pepe è a carico degli organi come steli, foglie e fiori. La Cocciniglia mezzo grano di pepe si nutre della linfa e a sua volta produce una melata fonte di altre malattie come la fumaggine e altre problematiche legate a malattie fungine.

Gli organi colpiti perdono la loro funzione vitale man mano che le popolazioni di cocciniglia crescono. Le piante avvizziscono e disseccano in caso di grave infestazione.

Metodi di difesa

I metodi di difesa contro la Cocciniglia mezzo grano di pepe sono di tipo chimico e agronomico.

La lotta agronomica consiste in buone pratiche colturali che tentano a ridurre la popolazione, tra queste ci sono le buone pratiche di potatura con l’applicazione di mastice protettivo, attuare la giusta manutenzione al terreno al fine di dare sgrondo alle acque.

La lotto chimica alla Cocciniglia mezzo grano di pepe consiste in trattamenti contro le giovani neanidi in estate. Si eseguono dei campionamenti per verificare l’effettiva presenza del fitofago e dopodiché si agisce utilizzando prodotti specifici.

I prodotti da utilizzare sono Olio bianco (ammesso anche in agricoltura biologica) oppure insetticidi specifici come Dimetoato, Acefate, Clorpirifos-metile e infine i prodotti della classe dei Piretroidi.

Nemici naturali

Tra i nemici naturali della cocciniglia mezzo grano di pepe ci  sono:

  • Exochomus quadripustulatus
  • Chilocorus bipustulatus

Imenotteri encirtidi i quali si nutrono di uova:

  • Metaphycus spp.
  • Scutellista cyanea

 

Adv.