a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z
BaccaPer bacca si intende un frutto che possiede una membrana esterna sottile (epicarpo). Mesocarpo ed endocarpo sono polposi e succosi, all'interno della bacca sono spesso contenuti dei semi. Esempi di bacca sono: pomodoro, peperone, uva.
BaccelloSi tratta di un frutto secco composto da un carpello che si apre lungo una sutura su entrambi i lati (deiescente).
BasitonicoCon questo termine si indica lo sviluppo accentuato delle ramificazioni che compongono la parte bassa della chioma, il termine si contrappone al significato di Acrotonico.
BicuspidatoOrgano che termina all'apice con due punte.
BiennaleSi definisce biennale una pianta che vive per due anni.
BilabiatoCon questo termine si indica la divisione in due lobi del calice o della corolla.
BilobatoOrgani laminari divisi in due parti, esempio: la foglia di Ginkgo biloba.
BioSuffisso che significa vita.
BiosferaParte della terra che permette agli esseri viventi di restare in vita.
BipartitoE' un termine che fa riferimento ad un organo suddiviso in due parti per più di metà della sua lunghezza.
BipennataFoglia composta le cui foglioline sono pennate.
BisessualeVedi ermafrodita.
BislungoTermine riferito ad un organo vegetale di forma più lunga che larga.
BoccaIn alcuni fiori bilabati indica l'apertura esterna della corolla.
BollosaPuò essere definita in questo modo la parte superiore di una foglia che presenta bolle tra le nervature.
BolocoriaE' una caratteristica di alcune piante che consiste nella capacità di scagliare i semi a brevi distanze in modo da permetterne la germinazione.
BombiI bombi sono degli insetti appartenenti al genere Bombus, sono degli imenotteri. Si nutrono di nettare e svolgono un ruolo attivo nell'impollinazione di moltissime piante.
BotticellaE' il rigonfiamento della guaina dell'ultima foglia formata attorno all'infiorescenza di alcune piante graminacee.
Bottone fioraleFiore ancora racchiuso nei sepali.
BranchePrime ramificazioni che hanno origine dal fusto.
BratteeFoglie ridotte e modificate formate in presenza di fiori. Possono avere diverse funzioni a seconda della loro forma.
BrevidiurnaSi definisce in questo modo una pianta che per fiorire necessita di minor tempo di luce solare.
BrindilloIl brindillo in arboricoltura e più in particolare in frutticoltura è un ramo lungo e sottile con un anno di età. Questo termine è usato in particolare in riferimento alle drupacee e alle pomacee. Si tratta in dettaglio di un ramo fruttifero destinato quindi a portare dei frutti.
BriofiteSi definiscono con questo termine le piante che non sono differenziate con radici, fusto e foglie e che per svolgere il proprio ciclo vitale abbisognano di elevata umidità.
BrughiereSi definiscono in questo modo delle formazioni vegetali presenti su suoli acidi.
BulbiferaPianta che possiede uno o più bulbi.
BulbilloBulbo di dimensioni più piccole che può originarsi anche dall'ascella delle foglie o nella zona florale. Il bulbillo svolge funzione di riserva di nutrienti per la pianta ma può anche svolgere funzione di riproduzione vegetativa.
BulboIl bulbo è un fusto sotterraneo di lunghezza ridotta e con funzione di riserva per le sostanze nutritive.