Elodea canadensis

Descrizione

L’Elodea canadensis è una pianta acquatica perenne appartenente alla famiglia delle Hydrocharitaceae. E’ conosciuta anche con il nome di Anacharis canadensis, è parte insieme ad altre circa 12 specie del genere Elodea.
La pianta è originaria del nord America ed è stata introdotta in Europa nei primi decenni del 1800, successivamente ha avuto una forte espansione in molti paesi.

La pianta di Elodea canadensis possiede delle foglie color verde lucido, di forma oblunga con una lunghezza variabile dai 6 ai 15 millimetri, in larghezza invece misurano dagli 1 ai 4 millimetri, sono disposte lungo il fusto a verticillo. La pianta solitamente vive completamente immersa in acqua, le uniche parti che fuoriescono al di fuori sono i fiori.
L’Elodea canadensis sviluppa le sue radici sul fondo di piccoli stagni, a contatto con il fango, altre radici sono presenti lungo il gambo e ciò permette a questa pianta di vivere anche non essendo ancorata direttamente al fondo. La singola pianta può raggiungere una lunghezza approssimativa di tre metri.

In alcune zone la sua diffusione rapida e incontrollata ha portato ad essere considerata una pianta infestante, tuttavia il ruolo che l’ Elodea canadensis gioca nell’ecosistema acquatico è molto importante, molte specie di invertebrati, piccoli pesci e anfibi trovano riparo tra le sue foglie è inoltre fonte di cibo per alcuni uccelli. Viene usata spesso negli acquari grazie al fatto di non aver bisogno di particolari accorgimenti colturali.

Tipo di Terreno

Elodea canadensis
Specchio d’acqua occupato da Elodea canadensis

La pianta di Elodea canadensis vive essenzialmente in acqua, sedimenti limosi e acque ricche di sostanze nutritive ne favoriscono lo sviluppo.

Esposizione

L’esposizione dell’ Elodea canadensis è in piena luce.

Fioritura

I fiori spaziano dal colore bianco al viola pallido. La fioritura non è considerata di particolare rilevanza estetica, avviene nel periodo da maggio a ottobre.

Moltiplicazione

La moltiplicazione della Elodea canadensis avviene per divisione o per talea.

Accorgimenti colturali

In condizioni ottimali di crescita la temperatura dell’acqua nel periodo estivo dovrebbe aggirarsi tra i 10 e i 25 gradi. La pianta in genere viene coltivata in piccoli laghetti o stagni poco profondi, in genere dai 15 ai 50 centimetri.

Malattie, parassiti e avversità

Non esistono malattie o parassiti conosciuti che affliggono questa pianta. Tuttavia è possibile che acque con temperature eccessivamente alte portino alla morte della pianta stessa.

Adv.